Informazioni personali

La mia foto
Dino ama tutto ciò che di semplice e bello la Vita può offrire.E' solito contornarsi di animali e piante che allietino i suoi pensieri e stimolino la sua osservazione verso tutti quei fenomeni che la natura,sua maestra di Vita,continuamente gli trasmette condizionando e migliorando il suo inquieto ma sereno divenire...................

domenica, gennaio 29, 2012

Il ballo delle debuttanti e la pizzica

Ballo delle debuttanti a Vienna

Tornando con la memoria agli anni della mia infanzia felice, mi son ricordato di quando le mie sorelle maggiori, di ben dieci anni più grandi di me, fecero, per così dire, il loro debutto in società (come si diceva allora), con delle feste danzanti che ancora ricordo con grande nostalgia. Si ballavano il valzer e la mazurca e qualche volta anche la quadriglia che mio padre, alto e grosso, guidava mescolandosi ai giovani ed impartendo ordini in francese: “changées la dama, promenade” …
Ma naturalmente non erano che delle semplici festicciole di paese ma s’ispiravano credo al”GRAN BALLO DELLE DEUTTANTI” di Parigi cui, prima della rivoluzione francese, partecipavano le fanciulle aristocratiche in cerca di marito: un fruscio di ragazze stupendamente vestite che uno sfavillio di luci emesse da enormi candelabri di cristallo illuminavano di splendore. E la musica inondava pareti decorate di pregiati stucchi e specchi e tendaggi e pavimenti sfavillanti salutavano le liete fanciulle che porgevano timidamente la mano a giovani ufficiali in alta uniforme.

                                                                 Ballo delle debuttanti a MIlano

 La storia c’insegna che il ballo, sia pure con una breve interruzione, sopravvisse alla rivoluzione francese e visse il suo apogeo durante il Congresso di Vienna che fu appunto detto il “congresso danzante” ed anzi in Austria fu proprio Francesco Giuseppe a proporlo al teatro dell’Opera di Vienna.

Ma oggi anche in Italia le fanciulle più ricche possono partecipare a questa festa sfarzosa prenotandosi per tempo in varie città.

A Roma si terrà quest’anno il giovedì grasso e le aspiranti debuttanti dovranno avere un'età compresa tra i 16 e i 23 anni.

Soltanto nel caso in cui si superi la selezione e si accetti di partecipare si avrà diritto:

“per la settimana di prove:
- vitto, alloggio e trasferimenti
- lezioni di ballo
- lezioni di portamento e bon ton
- lezioni di trucco base

per la serata dell'evento:
- abito di Alta Moda creato appositamente per la serata
- coroncina, scarpe, guanti
- bouquet e carnet
- maquillage e Hair Styling per la serata
- cena di gala
- video della serata ”

Da noi , in provincia di Lecce preferiamo la pizzica:

                                                   La pizzica-pizzica nel Salento


Nessun commento:

Posta un commento